Non si completa la rimonta della Tecnoil U18 Gold a San Miniato

Stampa

Senza Marroni gli amaranto rincorrono per quasi tutta la gara i padroni di casa

Blukart San Miniato-Tecnoil SBA Arezzo 77-73

Parziali: 21-15; 35-27; 55-46

Tecnoil: Bianchi 7, Ghini 22, Nica 4, Calzini 4, Di Nuzzo 7, Giovacchini ne, Furini 4, Pratesi 8, Andreani 17. All. Pasquinuzzi Ass. Tavanti

Sconfitta esterna per la Tecnoil SBA Arezzo che cede a San Miniato in uno scontro diretto per 77 a 73. 

Nei primi trenta minuti di gioco gli amaranto sono stati costretti a subire le iniziative dei padroni di casa, troppo basse le percentuali di realizzazione della Tecnoil per poter cambiare l’inerzia della gara. Dopo il 21-15 del primo quarto le due squadre sono andate al riposo con il vantaggio di San Miniato per 35-27. Alla terza sirena non cambia più di tanto il divario che vede la Tecnoil sotto 55-46. Nonostante l’uscita di Ghini e Bianchi, la SBA ha una reazione veemente che ci permette di rientrare a stretto contatto con gli avversari sul 74-73. Le energie spese per la rimonta non ci permettono di essere lucidi nel possessi decisivi, i padroni di casa conquistano così i punti decisivi per ottenere la vittoria per 77 a 73.  

Le parole di coach Pasquinuzzi: “Abbiamo giocato una partita dai due volti, per trentasei minuti siamo stati ad inseguire e siamo stati in attacco molto approssimativi sbagliando tantissimo anche tiri molto facili da sotto canestro. Abbiamo avuto poca convinzione e aggressività nell’attaccare, non riuscendo a leggere bene le situazioni. Per quanto riguarda la difesa siamo stati poco reattivi commettendo alcuni errori sia sulla palla che lontano dalla palla che ci sono costati molto cari. Dobbiamo essere attenti soprattutto quando siamo in trasferta perchè non possiamo permetterci di prendere settantasette punti se vogliamo vincere. La cosa positiva è che siamo stati sotto tutta la partita avendo però una forte reazione negli ultimi due minuti e mezzo, sprecando anche la palla per vincere nonostante l’assenza di Ghini espulso a sette minuti dalla fine per tecnico e antisportivo, con Bianchi fuori per cinque falli e con Marroni assente per infortunio. Questo fa capire che la squadra ha carattere, che si può ancora lavorare ma a livello tattico dobbiamo essere più più precisi e cattivi dentro l’area dei tre secondi non ci possiamo per mettere di fare 23 su 58 da dentro l’area blu e 15 su 27 ai liberi se si vuole vincere alla seconda fase”.

Prossimo turno al Palasport Estra per la Tecnoil che Lunedi 10 Febbraio ospiterà la capolista ed imbattuta Biancorosso Empoli.

Articoli correlati