All’Amen non riesce l’impresa di battere un solido Castelfiorentino

Stampa

Si chiude tra gli applausi del Palasport Estra una stagione super positiva per gli amaranto

Amen Scuola Basket Arezzo – Manetti Castelfiorentino 57-59

Parziali: 13-13; 31-30; 42-47

Amen: Brandini 7, Ghini 10, Cutini 6, Rossi 15, Cresti 6, Calzini ne, Ndaw, Castelli 3, Giommetti 6, Provenzal 4. All. Evangelisti

Manetti: Rosi ne, Corbinelli 13, Pucci 13, Viviani, Terrosi 10, Scali 11, Lazzeri 1, Tavarez, Cantini ne, Cicilano ne, Delli Carri 4, Belli 7. All. Betti Ass. Manetti

Finisce in Gara 2 dei Quarti di Finale PlayOff lo splendido campionato dell’Amen Scuola Basket Arezzo che al Palasport Estra è stata battuta dalla Manetti Castelfiorentino con il punteggio di 59-57.

Una partita tirata ed equilibrata con l’Amen che seppur contratta riesce a non far prendere ritmo agli avversari che partono bene (8-0) ma vengono raggiunti in parità a quota 13 a fine primo quarto. La difesa aretina lavora con grande attenzione cercando di limitare il contropiede di Castelfiorentino, alla coppia Terrosi-Scali risponde Rossi che dalla lunetta permette agli amaranto di andare al riposo sul 31-30 in proprio favore. Al rientro dagli spogliatoi sono i fiorentini a prendere qualche lunghezza di vantaggio, due triple di Corbinelli e Pucci valgono un mini allungo che in una gara a basso punteggio da molto morale. Arezzo fatica in attacco e si ritrova al 30′ sotto 47-42, poi Scali ad inizio ultimo quarto mette due canestri importanti che danno fiducia agli ospiti. L’Amen non ha però voglia di arrendersi, Provenzal accorcia con i tiri liberi, fondamentale che vede Castelfiorentino commettere qualche errore che permette alla SBA di rimanere a contatto. Una tripla di Brandini riaccende la speranza dell’Amen di ribaltare la gara, sono Cresti e Ghini a firmare i canestri che rispondono alla realizzazione di Terrosi. L’Amen è a -2 e tiene nella difesa decisiva riuscendo a conquistarsi il pallone del pareggio o della possibile vittoria, l’azione amaranto porta Brandini a subire fallo, dalla lunetta il giocatore aretino sbaglia il primo tiro libero costringendolo all’errore voluto nel secondo, il rimbalzo però finisce nelle mani dei fiorentini che possono così festeggiare la vittoria per 59-57 ed il passaggio alle semifinali.

L’Amen si prende tutti gli applausi del Palasport Estra che è tornato a riempirsi come nelle migliori occasioni, sottolineando ancora una volta il campionato di altissimo livello disputato dal quintetto orchestrato da coach Evangelisti. Applausi che sono andati anche ad alcuni protagonisti della storia cestistica della Scuola Basket Arezzo che hanno disputato la loro ultima partita in maglia amaranto, a partire da Matteo Cutini una vera e propria bandiera che dopo oltre 4000 punti e più di 250 presenze con la maglia della sua città ha deciso terminare la sua carriera con questa stagione, passando per i 2003 Ghini e Cresti che per motivi di studio si trasferiranno lontano da Arezzo e che in questo campionato hanno avuto un rendimento da veterani. Per questo già dai prossimi giorni la società amaranto si metterà al lavoro per programmare la stagione 2022/2023 ripartendo dall’entusiasmo del pubblico e da una stagione che ha regalato tante soddisfazioni al sodalizio aretino.

Articoli correlati