Un black out nel secondo quarto costa caro all’ HOTEL PLANET U13 con la Sancat

Stampa

HOTEL PLANET SCUOLA BASKET AREZZO-SANCAT FIRENZE 44/56

(19/13; 20/26; 35/42)

HOTEL PLANET SBA: Lanucci 11, Ciuffoni, Remilli, Crescioli n.e., Miotti, Corti 1, Lambruschini 10, Vagnuzzi 17, Radaelli 2, Borri 3, Pasquini, Polverini. All. Vezzosi, ass. Roggi

Approccio alla gara ottimo per l’HOTEL PLANET u13 che, contro la capolista Sancat Firenze, trova con continuità la via del canestro e sull’altro lato del campo riesce a contenere bene l’attacco degli ospiti

Al 10° minuto il punteggio premia così gli SBA per 19 a 13. Nel secondo periodo però, improvvisamente ed inspiegabilmente, si spenge la luce della fase offensiva degli amaranto. Nel parziale i ragazzi di coach Vezzosi mettono a referto 1 solo punto e riescono a rimanere in partita solo grazie alla difesa che invece continua a fare un discreto lavoro. Si va negli spogliatoi sul 26 a 20 per gli ospiti e con l’inerzia del match tutta dalla loro parte

Fortunatamente alla ripresa dell’incontro gli HOTEL PLANET riescono a ritrovare il bandolo della matassa del proprio gioco e a rientrare a pieno titolo dentro il match. Il terzo periodo vede sul parquet del palasport ESTRA molto equilibrio e lo score della frazione è di 16 a 15 per Firenze. Il tabellone al 30° minuto segna 42 a 35 per la Sancat e la partita ancora comunque tutta da decidere. Si arriva cosi al quarto finale con le squadre che continuano lottare su ogni pallone e gli SBA che tentano la rimonta. Il tempo scorre e gli amaranto non riescono però a ribaltare l’andamento delle cose e anzi gli ospiti, sfruttando qualche nostra forzatura dovuta al cronometro che inizia a creare pressione con i secondi che scorrono implacabilmente, si aggiudicano il periodo per 14 a 9. Al suono della sirena finale arriva la giusta vittoria della Sancat per 56 a 44 e agli HOTEL PLANET rimane il rammarico di un secondo periodo offensivamente sciagurato che, accompagnato dalla cronica incompletezza della formazione SBA, ha compromesso l’esito di una gara comunque ben giocata al cospetto di un avversario di assoluto valore.

Coach Vezzosi ha così commentato la prova dei suoi ragazzi :”Dal punto di vista dell’impegno non posso rimproverare niente ai ragazzi, hanno lottato dall’inizio alla fine. Dal punto di vista della qualità offensiva possiamo però fare molto meglio. In questo momento dobbiamo trovare qualche alternativa in attacco, altrimenti i 2 o 3 giocatori più intraprendenti finiscono poi per forzare troppo. Certo poi se gli altri tirano 30 tiri liberi e noi 8 vincere non è facile.”

Prossimo impegno sabato 16 Febbraio, in trasferta, con Prato.

Articoli correlati