Si chiude con un ko la prima fase della Tecnoil Under 18 Eccellenza

Stampa

Gli amaranto consoceranno il proprio destino alla fine della prossima giornata

Pino Firenze – Tecnoil Scuola Basket Arezzo 63-56

Parziali: 22-17; 31-36; 50-43

Pino: Bechis, Pilli, Pinzani 2, Landi 11, Pavicevic 26, Corradossi 14, Postiferi 2, Simoni, Piccini, Santin, Tadini 6, Camerini 2. All.Salvetti Ass. Cini

Tecnoil: Bianchi 4, Ghini 21, Cerofolini, Calzini 2, Cavina, Matiz, Furini, Marroni 9, Cresti 19, Marcantoni 4. All.Evangelisti

Arriva una sconfitta al termine di una gara molto combattuta per la Tecnoil che sul campo della capolista Pino lotta con le unghie fino all’ultimo secondo. Pur con le assenze pesanti di Andreani e Di Nuzzo e con Cerofolini che da una mano ai compagni nonostante la frattura al setto nasale. il quintetto aretino affronta gli avversari a viso aperto, il primo quarto si chiude 22-17 per la squadra di casa che nel secondo parziale subisce la reazione della SBA. La Tecnoil infatti chiude ogni spazio agli avversario ribaltando il risultato ed andando al riposo in vantaggio sul 36-31. Al rientro dagli spogliatoi il Pino parte molto determinato, le percentuali in attacco della SBA calano per la fisicità di Firenze che al 30′ ha cambiato l’inerzia del match a proprio favore (50-43). La Tecnoil però non molla e combatte su ogni pallone, la fase difensiva dei ragazzi di coach Evangelisti è ai limiti della perfezione, a decidere la gara è la fisicità di Firenze che in più di una occasione capitalizza il secondo o addirittura terzo tentativo per segnare. La SBA è stanca ma con un colpo di reni torna a -3 prima che la freddezza della squadra di casa chiuda il match sul 63-56.

Coach Evangelisti a fine partita: “Abbiamo giocato bene per un largo tratto di partita, siamo andati un po’ a sprazzi pagando il fatto di essere distrutti fisicamente alla fine. Abbiamo speso molto e nei possessi decisivi abbiamo peccato di lucidità sbagliando dei tiri anche comodi. Abbiamo perso da una signora squadra Quale Pino firenze, mi dispiace per l’esito però i ragazzi hanno dato tutto e sono contento di questo”.

Con la sconfitta di Pistoia in casa contro Legnaia Firenze, rimane un lumicino di speranza per accedere comunque alle Final 4 per il titolo regionale nonostante questa sconfitta, nell’ultimo turno di campionato dove la Tecnoil osserverà il turno di riposo servirà un successo della Virtus Siena proprio su Pistoia per passare il turno e partecipare all’evento che sarà ospitato al Palasport Estra.

Articoli correlati